Monte Bondone

monte_bondone

Il monte Bondone (Bondberg in tedesco) è una montagna del Trentino occidentale, posta immediatamente a ovest di Trento. Secondo Aldo Gorfer il monte Bondone costituisce un vero e proprio gruppo montuoso.

Esso è delimitato a nord dalla forra del torrente Vela, a ovest dalla valle dei Laghi e dal basso Sarca, mentre a est dalla valle dell’Adige. Nella sua parte meridionale il gruppo si dirama verso sud-ovest, dando luogo ad una dorsale senza soluzione di continuità, detta del Bondone-Stivo, che porta alla cima di 2054 m dello Stivo, delimitato verso sud dalla valle di Loppio. Ponendo quest’ultima come delimitazione geografica, anche il monte Stivo rientrerebbe in tale complesso montuoso, che dovrebbe più propriamente essere denominato Gruppo Bondone-Stivo.

Dal 1968 ospita la “Riserva naturale integrale delle Tre Cime del Monte Bondone”. Presso la stazione a monte della funivia Montesel sul Bondone (1740 m), si trova una stazione meteorologica privata, che monitora temperatura (minima e massima) e umiditá.

Al centro del Bondone, a circa 1500 metri di quota, si trova l’altopiano delle Viote, il quale è attorniato da quattro cime: il monte Palon (2090 m s.l.m.), che si affaccia sulla Valle dell’Adige e domina la città di Trento, nonché le cosiddette tre cime del Bondone, ovvero monte Cornetto o Cronicello o Cornet (m 2180, la cima più alta del massiccio montuoso), Doss d’Abramo (m 2140) e Cima Verde (m 2102), che costituiscono tra l’altro un’area naturalistica a regime protetto. L’altopiano è chiuso verso Ovest dalla Rosta (m 1832) che si affaccia sulla Valle dei Laghi.

La sua composizione geologica è quasi esclusivamente di rocce sedimentarie, in particolare una serie di dolomie, calcari dolomitizzati, calcari e marne aventi caratteristiche piuttosto eterogenee e risalenti all’era mesozoica e in misura minore terziaria.